Crea sito

Archive for ottobre, 2009

TRIBUNA POLITICA

Ricordo che gli anni ’70 e forse anche parte dei primi anni ’80 esistevano trasmissioni come Tribuna Politica (che si trasformava poi in Tribuna Elettorale) dove i politici venivano strettamente moderati da un giornalista RAI e cronometrati esponevano le loro ragioni e i loro programmi politici.
Oggi esistono programmi che dovrebbero essere più "avanzati", ma purtroppo l’attuale atteggiamento dei politici italiani, la loro maleducazione, il loro continuo "parlarsi sopra", rendono questi programmi indigesti, astiosi.
Qualunque esponente del PDL è semplicemente proteso a difendere a spada tratta Silvio, qualora Silvio stesso (come stasera) non intervenga già da sè nelle trasmissioni con telefonate dell’ultimo minuto.

Non voglio farne un discorso politico, ma semplicemente di educazione, i nostri politici dovrebbero tutti sciacquarsi la bocca con il sapone e al nostro Silvio magari è meglio se razione doppia con sapone di marsiglia (chi la pensa diversamente può godersi la replica di Ballarò di stasera!).

S.O.S. TRUFFA

Ero convinta che il passare degli anni mi desse un pò di saggezza oltre alle rughe e ai capelli bianchi, invece ho scoperto con mio sommo dispiacere che non è mai troppo tardi per essere truffati!
Alcuni malfattori hanno fatto leva su una debolezza di Trinity e l’hanno ingabulata per benino, forse riuscirò a tirarmene fuori o forse no… l’esito ve lo farò sapere tra 2 settimane almeno.

Sono una vittima di politiche commerciali scorrette, molto scorrette, e ora sono molto arrabbiata con me stessa per essere stata una fessa, sono anche molto arrabbiata con questi signori, con i quali ho parlato al telefono e che hanno tentato di trattarmi come un’incapace. Ho un piano, spero che vada in porto e poi prenderò i miei provvedimenti.

Nel frattempo… DIFFIDATE!!! Diffidate di tutti, diffidate delle offerte telefoniche di qualsiasi genere, non fate entrare nessuno a casa vostra (specie se vostro marito è assente) e… NON FIRMATE UN CAZZO!!! 

A volte in ufficio mi sembra di essere il Donnie Darko della situazione, anche se non mi sta precipitando addosso un motore d’aereo, ho però intorno a me tanti bei coniglioni, solo che invece di essere blu e di chiamarsi tutti Frank, sono bianchi con la coda a batuffolo e le orecchione lunghe e pendenti. Questi conigli sono i miei responsabili, i quali portano avanti una politica di calma piatta, un politically correct così avanzato che riescono a non far muovere una foglia anche in piena bufera. Intanto mangiano e ingrassano e ingrassano… prima o poi, così come dicembre è un brutto periodo per i maiali e il giorno del ringraziamento lo è per i tacchini, arriverà anche il momento del coniglione al forno con patatine novelle. Come facevano le nostre nonne: una bella botta alla base del collo, appeso ad una scala per le zampe, 2 o 3 tagli strategici intorno alle zampe e ZICCHETE… con un unico strappo il coniglio era magicamente senza pelliccia a zero fatica. Io intanto accendo il forno ventilato……………

FISCHIA CHE TI PASSA

Sono cassaintegrata da metà marzo di quest’anno, quasi ogni trimestre ci hanno cambiato tempi e modi della CI.GO., di questi tempi lavoro 4 giorni ogni 10!
Circa alle ore 9 di ogni giorno lavorativo, arriva anche il mio responsabile, ma quel che è peggio è il fischiettio gioioso che ha il coraggio di intonare nel momento in cui attraversa il reparto e ci saluta!
Che cazzo avrà mai da fischiare ogni mattina??

AMICIZIA

Venerdì 9 ottobre ero fuori a cena con mio marito e altre 18 persone. E’ stata una buonissima cena di pesce, con una catalana favolosa e anche sontuosa da vedere (25 kg di pesce per 20 persone… spazzolato tutto!).
Di fronte a me avevo 2 donne, zia e nipote, che riesco solo a definire "persone fini", ovvero nel mio piccolo mondo le persone fini sono quelle praticamente impeccabili nel vestire, parlare e rapportarsi con le altre persone.
Si è parlato di amicizia, loro e le altre donne della tavolata erano molto scettiche e sostenevano con vigore che è praticamente impossibile avere amiche con cui confidarsi ed aprire il cuore.
Io le ho guardate perplessa, ho fatto un risolino imbarazzato e alla fine ho aperto bocca dicendo che allora io sono molto fortunata perchè le persone con cui posso aprire il mio cuore sono almeno 5. Di contro mi è stato risposto che sono una mosca bianca, che è impensabile averne così tante, che no assolutamente perchè le donne essendo invidiose le une delle altre non consigliano mai per il bene dell’altra persona… io ho risposto che sono molto fortunata, che le amiche ce le ho, che credo e spero di fare di tutto per tenermele strette, che l’amico vero ti rimane accanto sempre e ti dice anche quello che non vorresti sentirti dire (perchè il suo compito non è essere accondiscendente), che quelle persone, ognuna di esse, mi ha aiutato e continua tuttora in un percorso di crescita insieme.

Quindi questo post è per ringraziare dal profondo del mio cuore queste persone:
MORENA, SILVIA, SABINA, GRETA, ALESSANDRA.
Ognuna di loro mi è estremamente preziosa, ad ognuna di loro non vorrei mai fare un torto perchè piuttosto preferirei farlo a me stessa, ma ciò non di meno sembra che a volte il percorso dell’amicizia sia segnato anche da qualche sgarbo; l’importante è sempre parlare e perdonare.

La cena mi ha lasciato con la positività di essere coccolata da amiche (che spero di coccolare a mia volta) e con l’amarezza che non per tutte è così e quando succede credo sia una cosa triste.
Spero che tutti voi che leggiate abbiate uno o più amici stretti, è bello avere amici.

SIAMO TUTTI COMUNISTI!!

Ulteriori e più pesanti accuse su complotti comunisti da parte del nostro Silvio.
Andrà a finire che siamo tutti un pò comunisti dentro, almeno se non la pensiamo come lui.

Lo so che il video che allego è ormai uno dei più visti e forse anche scaricati, ma lo metto lo stesso; lo faccio perchè vorrei che ascoltaste bene quello che dice, le accuse NON tanto velate che Silvio rivolge al nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, le accuse alla magistratura e alla Consulta, le offese ai partecipanti alla trasmissione Porta a Porta, il tono schiumante di rabbia e via via nel suo delirio…

Le parole del Presidente del Consiglio, oltre ad infamare il comune rispetto e buonsenso, offendono i cittadini italiani. Io mi sento profondamente offesa da una persona di questo genere, se ne avessi il potere la fare dimettere dal suo ruolo istituzionale, NON perchè non l’ho votato e non la penso come lui, ma perchè sta dimostrando di non avere rispetto per niente e nessuno.
Una persona del genere NON deve stare in Parlamento, non deve neanche avvicinarsi al Parlamento, non merita di avere la fiducia dei cittadini, anche gli italiani che lo hanno votato dovrebbero riconoscere in queste parole non solo uno "scatto di nervosismo" (come si potrebbe dire in parole povere), ma un rabbioso intervento di un omuncolo che ha fatto di tutto, letteralmente di tutto, per arrivare al suo scopo (l’approvazione del Lodo Alfano) e poi se lo è visto sfuggire dalle mani. Come non essere rabbiosi di fronte al fatto che sono andati in fumo mesi e mesi di trame, di incontri privati, di riscritture del Lodo (chissà che pastrocchio alla fine!) e ora si trova ad essere un cittadino come noi che quando sbaglia paga!

Ascoltate bene e se non vi basta riascoltate, sentite le "minacce" verso il Presidente, in un qualsiasi altro paese un atto del genere verrebbe punito con gravità inaudita… invece quest’uomo ogni giorno inonda di merda ogni telegiornale d’Italia.
CHISSA’ QUANDO RIUSCIREMO A FARLO STARE UN PO’ ZITTO… 
 

 

Lodo Alfano

Ieri sera non ho ascoltato nessun telegiornale, ma prima di uscire di casa un messaggio di TimSpot mi ha messo al corrente della cosa più importante forse della giornata:
"La Consulta boccia il Lodo Alfano: è illegitimo. La Costituzione violata due volte: articoli 138 e 3".

Stamattina sto scrivendo questo post ancor prima di leggere eventuali notizie on-line sull’argomento.
Anche perchè potrei leggere cose che aggraverebbero la mia ulcera o potrebbero provocarmi un versamento di bile!

La nostra maggioranza politica, eletta democraticamente dai cittadini, non ha altrettanto senso democratico quando qualcuno le dice "No, questo non si fa" oppure "No, questo non è così, guarda che stai sbagliando". La nostra maggioranza si comporta come un bambino viziato che accetta solo dei sì.
Quello che purtroppo mi aspetto di leggere e di ascoltare dalle notizie di oggi, sono le solite immarcescibili scuse e giustificazioni da parte loro… posso anche provare a citarle:
1 – la Costituzione Italiana è obsoleta, la dobbiamo cambiare e riformare (leggi "farla a nostra misura e non a misura dei cittadini")
2 – la sentenza della Consulta è un atto politico per destabilizzare il governo Berlusconi e la maggioranza
3 – tutti i giudici, quindi compresi quelli della Consulta, sono dei comunisti che approvano e portano avanti un disegno di complotto comunista contro Silvio Berlusconi

Se le ho azzeccate tutte vi giuro che non sono veggente… è il risultato di quello che ho detto prima: chiunque si metta contro Berlusconi e la sua maggioranza è giudicato comunista!
Sinceramente questa affermazione è di una banalità senza fine e rivela la pochezza del cervello di chi ci governa.

Eppure ci sarebbe veramente di che meravigliarsi dalle contraddizioni che quest’uomo riesce a creare: ormai i comunisti sono estinti, nemmeno più in Russia li possiamo trovare, nemmeno l’America li usa più come "cattivoni" al cinema, eppure il nostro Silvio usa termini che sarebbero stati appropriati in piena epoca maccartista negli USA. Il nostro Silvio vorrebbe purgare l’Italia dai comunisti.

Son cose veramente tristi da vedere e da sentire; il tono della politica in Italia sta toccando livelli ignobili, nessuno che abbia veramente a cuore l’andamento ed il miglioramento del nostro paese.
Eppure lui sta lì… il brutto è che continuerà a starci se la sinistra non tira fuori i coglioni e modifica il tono della dialettica portandola al livello comune, che non vuol dire impoverirla, ma solo farla comprendere meglio a tutti i livelli sociali. Perchè alla massaia media e al pensionato e a tutti coloro che per via della cassa integrazione si trovano a dover far i conti con i problemi comuni di tutti i giorni e di arrivare a fine mese… a loro NON GLIENE FREGA UN CAZZO DEI BEI PAROLONI!!! Loro (e anche io) vorrebbero sentirsi dire senza mezzi termini che cosa il nostro governo pensa di fare per risolvere l’imperante crisi economico-sociale che ci sta lentamente mettendo in ginocchio!!!

BAMBINI IN TOUR

Premetto che non sono madre, ma aggiungo che ho molte amiche, colleghe e conoscenti che lo sono.
Ho sentito molte storie ed esperienze diverse, ho ascoltato pareri, letto e commentato anche in altri blog, ma c’è poco da fare… a chi non è madre come me NON è permesso contraddire il modus operandi di altre madri a tutto tondo.
Orbene, anche se quest’ultima osservazione ha molto di vero, devo però sottolineare che spesso per quanto riguarda l’argomento BAMBINI associato alla variabile VACANZE mi scontro con un pò di ottusità diffusa.

Il binomio bambini e vacanze dalle mie parti (Emilia Romagna) è inscindibile dal risultato MESE DI GIUGNO + RIVIERA ROMAGNOLA (e infatti la riviera in giugno pullula di passeggini avanti ed indietro sulla battigia, magari scafandrati da asciugamani che dovrebbero riparare il pargolo dal sole e dal vento, ma che a mio parere non fanno che aggravare sudate già disumane).

Una famiglia media italiana (il che vuol dire 1, al maxxx 2 figli) può tranquillamente permettersi di interrompere questo loop per andare a zonzo in vacanza in una capitale europea: Francia, Spagna, Germania ed Austria sono molto ma molto più attrezzate di noi per accogliere famiglie anche più numerose (Francia poi è al top dei confort). Può inoltre arrivarci comodamente con aerei low-cost attrezzati anche per portare culle per neonati.
Nei locali si possono trovare seggioloni e i bagni hanno spessissimo fasciatoi, nonchè ci sono menù con porzioni adeguate serviti a prezzi contenuti.

Dopo il mio viaggio namibiano e dopo aver visto tante famiglie con bimbi piccoli spostarsi equipaggiati in tutta tranquillità, posso dire in tutta onestà che spesso non sono i bambini a fare storie, ma sono i genitori ad avere seghe mentali che il bimbo non può fare questo o non può fare quell’altro.
Cerchiamo di dare loro un pò di "sviluppina" e di non tenerli nella solita bambagia… se i fligli stanno bene e sono in salute possono accompagnare i genitori in ferie in ogni luogo della terra.

Purtroppo però la suddetta sviluppina dovrebbe essere data anche ai genitori, perchè la differenza sostanziale nel cambio di mentalità la fa il genitore innanzitutto. Se la coppia pre-bebè era una coppia di viaggiatori lo rimarrà anche dopo, adeguando le mete e facendo adeguare i figli alle mete prescelte; mentre genitori abituati a "turismo stanziale" non si sposteranno di un millimetro dai luoghi consolidati che frequentavano da anni (e magari prima di loro i genitori) e giudicheranno alla stregua di pazzi i genitori "viaggiatori", adducendo scuse come "eh ma l’igiene? e se si fa male come facciamo? e se si ammala?" oppure "no no lui ha i suoi ritmi come facciamo a fare una passeggiata?" (questi sono gli stessi che nemmeno riescono a stare 2 ore in pizzeria con gli amici e bimbo a carico) oppure ancora "ah ma no assolutamente, l’aereo non fa mica bene ai bimbi piccoli, c’è pericolo x le orecchie!", etc… mille e uno allarmismi e luoghi comuni.