Crea sito

Posts Tagged ‘berluska’

TRIBUNA POLITICA

Ricordo che gli anni ’70 e forse anche parte dei primi anni ’80 esistevano trasmissioni come Tribuna Politica (che si trasformava poi in Tribuna Elettorale) dove i politici venivano strettamente moderati da un giornalista RAI e cronometrati esponevano le loro ragioni e i loro programmi politici.
Oggi esistono programmi che dovrebbero essere più "avanzati", ma purtroppo l’attuale atteggiamento dei politici italiani, la loro maleducazione, il loro continuo "parlarsi sopra", rendono questi programmi indigesti, astiosi.
Qualunque esponente del PDL è semplicemente proteso a difendere a spada tratta Silvio, qualora Silvio stesso (come stasera) non intervenga già da sè nelle trasmissioni con telefonate dell’ultimo minuto.

Non voglio farne un discorso politico, ma semplicemente di educazione, i nostri politici dovrebbero tutti sciacquarsi la bocca con il sapone e al nostro Silvio magari è meglio se razione doppia con sapone di marsiglia (chi la pensa diversamente può godersi la replica di Ballarò di stasera!).

SIAMO TUTTI COMUNISTI!!

Ulteriori e più pesanti accuse su complotti comunisti da parte del nostro Silvio.
Andrà a finire che siamo tutti un pò comunisti dentro, almeno se non la pensiamo come lui.

Lo so che il video che allego è ormai uno dei più visti e forse anche scaricati, ma lo metto lo stesso; lo faccio perchè vorrei che ascoltaste bene quello che dice, le accuse NON tanto velate che Silvio rivolge al nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, le accuse alla magistratura e alla Consulta, le offese ai partecipanti alla trasmissione Porta a Porta, il tono schiumante di rabbia e via via nel suo delirio…

Le parole del Presidente del Consiglio, oltre ad infamare il comune rispetto e buonsenso, offendono i cittadini italiani. Io mi sento profondamente offesa da una persona di questo genere, se ne avessi il potere la fare dimettere dal suo ruolo istituzionale, NON perchè non l’ho votato e non la penso come lui, ma perchè sta dimostrando di non avere rispetto per niente e nessuno.
Una persona del genere NON deve stare in Parlamento, non deve neanche avvicinarsi al Parlamento, non merita di avere la fiducia dei cittadini, anche gli italiani che lo hanno votato dovrebbero riconoscere in queste parole non solo uno "scatto di nervosismo" (come si potrebbe dire in parole povere), ma un rabbioso intervento di un omuncolo che ha fatto di tutto, letteralmente di tutto, per arrivare al suo scopo (l’approvazione del Lodo Alfano) e poi se lo è visto sfuggire dalle mani. Come non essere rabbiosi di fronte al fatto che sono andati in fumo mesi e mesi di trame, di incontri privati, di riscritture del Lodo (chissà che pastrocchio alla fine!) e ora si trova ad essere un cittadino come noi che quando sbaglia paga!

Ascoltate bene e se non vi basta riascoltate, sentite le "minacce" verso il Presidente, in un qualsiasi altro paese un atto del genere verrebbe punito con gravità inaudita… invece quest’uomo ogni giorno inonda di merda ogni telegiornale d’Italia.
CHISSA’ QUANDO RIUSCIREMO A FARLO STARE UN PO’ ZITTO… 
 

 

Lodo Alfano

Ieri sera non ho ascoltato nessun telegiornale, ma prima di uscire di casa un messaggio di TimSpot mi ha messo al corrente della cosa più importante forse della giornata:
"La Consulta boccia il Lodo Alfano: è illegitimo. La Costituzione violata due volte: articoli 138 e 3".

Stamattina sto scrivendo questo post ancor prima di leggere eventuali notizie on-line sull’argomento.
Anche perchè potrei leggere cose che aggraverebbero la mia ulcera o potrebbero provocarmi un versamento di bile!

La nostra maggioranza politica, eletta democraticamente dai cittadini, non ha altrettanto senso democratico quando qualcuno le dice "No, questo non si fa" oppure "No, questo non è così, guarda che stai sbagliando". La nostra maggioranza si comporta come un bambino viziato che accetta solo dei sì.
Quello che purtroppo mi aspetto di leggere e di ascoltare dalle notizie di oggi, sono le solite immarcescibili scuse e giustificazioni da parte loro… posso anche provare a citarle:
1 – la Costituzione Italiana è obsoleta, la dobbiamo cambiare e riformare (leggi "farla a nostra misura e non a misura dei cittadini")
2 – la sentenza della Consulta è un atto politico per destabilizzare il governo Berlusconi e la maggioranza
3 – tutti i giudici, quindi compresi quelli della Consulta, sono dei comunisti che approvano e portano avanti un disegno di complotto comunista contro Silvio Berlusconi

Se le ho azzeccate tutte vi giuro che non sono veggente… è il risultato di quello che ho detto prima: chiunque si metta contro Berlusconi e la sua maggioranza è giudicato comunista!
Sinceramente questa affermazione è di una banalità senza fine e rivela la pochezza del cervello di chi ci governa.

Eppure ci sarebbe veramente di che meravigliarsi dalle contraddizioni che quest’uomo riesce a creare: ormai i comunisti sono estinti, nemmeno più in Russia li possiamo trovare, nemmeno l’America li usa più come "cattivoni" al cinema, eppure il nostro Silvio usa termini che sarebbero stati appropriati in piena epoca maccartista negli USA. Il nostro Silvio vorrebbe purgare l’Italia dai comunisti.

Son cose veramente tristi da vedere e da sentire; il tono della politica in Italia sta toccando livelli ignobili, nessuno che abbia veramente a cuore l’andamento ed il miglioramento del nostro paese.
Eppure lui sta lì… il brutto è che continuerà a starci se la sinistra non tira fuori i coglioni e modifica il tono della dialettica portandola al livello comune, che non vuol dire impoverirla, ma solo farla comprendere meglio a tutti i livelli sociali. Perchè alla massaia media e al pensionato e a tutti coloro che per via della cassa integrazione si trovano a dover far i conti con i problemi comuni di tutti i giorni e di arrivare a fine mese… a loro NON GLIENE FREGA UN CAZZO DEI BEI PAROLONI!!! Loro (e anche io) vorrebbero sentirsi dire senza mezzi termini che cosa il nostro governo pensa di fare per risolvere l’imperante crisi economico-sociale che ci sta lentamente mettendo in ginocchio!!!

LA CRISI 1

Nonostante ci sia in atto una crisi socio-economica nazionale, nonchè quasi globale, anche oggi il nostro Presidente del Consiglio, l’Illustrissimo Cavaliere del Lavoro Silvio Berlusconi, continua a sostenere che è tutta una farsa, la crisi non c’è, dobbiamo vivere sereni e felici, dobbiamo essere ottimisti.

Ma soprattutto, e questo è ancor più grave, ha esortato tutti i media ad essere ottimisti e a non scrivere con tanta negatività, a non mettere sempre l’accento sulla crisi… insomma datemi retta… se vi dico che la crisi non c’è, allora non c’è!!!

In pratica:
ITALIANI, SUVVIA, SIATE SORRIDENTI ANCHE QUANDO CE L’AVETE GIA’ IN CULO!!!
(E scusate il poco eufemismo)