Crea sito

Posts Tagged ‘cioccolatai’

BLA BLA BLA

<<Noi ce l’abbiamo duroooo>>

<<Roma ladrona>>

<<Scenderemo fino al Po con i forconi>>

Qualcuno di voi riconosce tutti questi BLA BLA BLA? Queste folcloristiche frasi che ormai da 15 (sic!) forse 20 anni ci risuonano nelle orecchie insieme a pernacchie varie, gesti di bonton come diti medi alzati per aria a ogni piè sospinto, sfanculeggianti mimiche della serie “mio nonno portava l’ombrello appeso proprio nell’incavo del gomito” (grazie Borghezio, grazie).

E tutto quel verde poi? fazzoletti, foulard, camicie, cravatte, cappelli, bandiere, simboli perfino su scuole, ecchesarammai? Una branca estremista radicale del WWF-LIPU-ENPA? Saranno mica i famosi/famigerati VERDI???

Macchè! Sono i leghisti FORA D’IL BAL, sono quei chiaccheroni sconsiderati norditalici che si ostinano a trovare origini storiche ad un’area da loro denominata Padania (che per alcuni arriva fino all’Umbria!… ??? mah) e che in tutti questi anni ci hanno TRITURATO i maroni (non solo il ministro Maroni) con le loro asserzioni di integrità morale, con tutta la pantomima di “Roma ladrona noi non ci mischieremo a loro, anzi portiamo i ministeri al nord”……..e intanto però gli euro-stipendi te li da la Roma ladrona.

Infatti si erano così tanto abituati bene a Roma Ladrona che, guarda guarda guarda un pò, si sono messi a rubare pure loro! Figli ignoranti posizionati dove serve, altri ignoranti messi a capo di posizioni che contano (eh Rosy?), soldi buttati nei ministeri aperti al nord, etc etc

Hanno fatto nè più nè meno di tutti gli altri (dico TUTTI, quindi non sfracellatemi le palle con la storia che “anche nel PD”… HO DETTO TUTTI!!!), per cui nella mia modesta opinione, TUTTI questi ladroni devono sparire! Altro che assemblee con le scope, altro che chiedere scusa con le lacrime di coccodrillo, altro che giurare e spergiurare che non lo faremo più e largo ai giovani… A CASA TUTTI dovete andare!

A casa senza stipendio, senza cassa integrazione, senza contributo di disoccupazione, senza un cazzo di un cazzo di un cazzo!

Svergognati! Disonesti! Dovreste andare a spalare merda per il resto della vostra vita o andare in miniera nel buco del culo del mondo aspettando di compiere i vs 40 anni di lavoro e che vi arrivi (se ne rimane) la pensione minima della minima di un pensionato che sta in un ricovero con l’IMU da pagare che fa spavento.

Non vi sopporto più, mi fate schifo tutti, avete rovinato l’Italia con il vostro andazzo, tutti busoni col culo degli altri, tutti santi a fare i distinguo “ah mah però”, “ah ma io no”, “ah ma noi siamo, noi facciamo, noi siamo i più onesti”… ma va con la tua cazzo di ampolla alle sorgenti del Po e annegati con tutti i tuoi seguaci.

Eravate un movimento interessante, un movimento del popolo, con idee controverse ma su cui si poteva discutere per arrivare a qualcosa di buono per tutti, poi vi siete attaccati alla poltrona come tutti gli altri sui quali sputavate e ora dovrebbero tirare le monete anche a voi come fecero con Craxi!

Mission Impossible

Tenere aggiornato questo blog sta diventando sempre più la mia Mission Impossible!
Non è proprio nelle mie corde la costante applicazione alla scrittura, la mia azienda ha bannato Splinder, lo ha inserito tra i nominativi proibiti e quindi non posso nemmeno usufruire dell'ora di pausa per aggiornarvi sulle boutades quotidiane dal mondo metalmeccanico… peccato, ultimamente ci sono delle perle favolose!

Comunque ce la posso fare! Sono sommersa da link di notizie di cui vorrei parlare, anzi scrivere, ma poi le notizie si rincorrono e si superano, si moltiplicano, diventa difficile star loro dietro, Silvio una ne fa e mille ne pensa (o viceversa) e i commenti si sprecano.

L'ultima che mi viene in mente e che mi ha fatto ingastrire è la "chiusura della Camera"… come se la Camera fosse un negozio, hanno tirato giù le serrande di punto in bianco, tutti a casa a cazzeggiare come se non avessero nulla da fare……. i poveri tapini!!! Poi riaprono in pompa magna il giorno mitico della fiducia, si sono presi una settimana sabbatica…… MA VAFFANCULO!!!  A spalettare letame da mattina a sera li metterei altrochè storie, sono ridicoli, sono dei buffoni, sono dei mangiasoldi a tradimento, non hanno fatto un accidente di utile in tutto il 2010 e ora si permettono una chiusura anticipata??? GRRRRRRRR  per ogni giorno di chiusura li multerei di un milione di euro ciascuno, chiunque si assenta paga, i malati si presentino in ambulanza.

Ma scherziamo??? Ci sono alluvionati, terremotati, "pattumati", studenti, operai che aspettano risposte, ma soprattutto vogliono azione, vedere risultati, questo non è il governo del fare, ma il governo del PARLARE DEL FARE!

A volte in ufficio mi sembra di essere il Donnie Darko della situazione, anche se non mi sta precipitando addosso un motore d’aereo, ho però intorno a me tanti bei coniglioni, solo che invece di essere blu e di chiamarsi tutti Frank, sono bianchi con la coda a batuffolo e le orecchione lunghe e pendenti. Questi conigli sono i miei responsabili, i quali portano avanti una politica di calma piatta, un politically correct così avanzato che riescono a non far muovere una foglia anche in piena bufera. Intanto mangiano e ingrassano e ingrassano… prima o poi, così come dicembre è un brutto periodo per i maiali e il giorno del ringraziamento lo è per i tacchini, arriverà anche il momento del coniglione al forno con patatine novelle. Come facevano le nostre nonne: una bella botta alla base del collo, appeso ad una scala per le zampe, 2 o 3 tagli strategici intorno alle zampe e ZICCHETE… con un unico strappo il coniglio era magicamente senza pelliccia a zero fatica. Io intanto accendo il forno ventilato……………

SIAMO TUTTI COMUNISTI!!

Ulteriori e più pesanti accuse su complotti comunisti da parte del nostro Silvio.
Andrà a finire che siamo tutti un pò comunisti dentro, almeno se non la pensiamo come lui.

Lo so che il video che allego è ormai uno dei più visti e forse anche scaricati, ma lo metto lo stesso; lo faccio perchè vorrei che ascoltaste bene quello che dice, le accuse NON tanto velate che Silvio rivolge al nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, le accuse alla magistratura e alla Consulta, le offese ai partecipanti alla trasmissione Porta a Porta, il tono schiumante di rabbia e via via nel suo delirio…

Le parole del Presidente del Consiglio, oltre ad infamare il comune rispetto e buonsenso, offendono i cittadini italiani. Io mi sento profondamente offesa da una persona di questo genere, se ne avessi il potere la fare dimettere dal suo ruolo istituzionale, NON perchè non l’ho votato e non la penso come lui, ma perchè sta dimostrando di non avere rispetto per niente e nessuno.
Una persona del genere NON deve stare in Parlamento, non deve neanche avvicinarsi al Parlamento, non merita di avere la fiducia dei cittadini, anche gli italiani che lo hanno votato dovrebbero riconoscere in queste parole non solo uno "scatto di nervosismo" (come si potrebbe dire in parole povere), ma un rabbioso intervento di un omuncolo che ha fatto di tutto, letteralmente di tutto, per arrivare al suo scopo (l’approvazione del Lodo Alfano) e poi se lo è visto sfuggire dalle mani. Come non essere rabbiosi di fronte al fatto che sono andati in fumo mesi e mesi di trame, di incontri privati, di riscritture del Lodo (chissà che pastrocchio alla fine!) e ora si trova ad essere un cittadino come noi che quando sbaglia paga!

Ascoltate bene e se non vi basta riascoltate, sentite le "minacce" verso il Presidente, in un qualsiasi altro paese un atto del genere verrebbe punito con gravità inaudita… invece quest’uomo ogni giorno inonda di merda ogni telegiornale d’Italia.
CHISSA’ QUANDO RIUSCIREMO A FARLO STARE UN PO’ ZITTO… 
 

 

Lodo Alfano

Ieri sera non ho ascoltato nessun telegiornale, ma prima di uscire di casa un messaggio di TimSpot mi ha messo al corrente della cosa più importante forse della giornata:
"La Consulta boccia il Lodo Alfano: è illegitimo. La Costituzione violata due volte: articoli 138 e 3".

Stamattina sto scrivendo questo post ancor prima di leggere eventuali notizie on-line sull’argomento.
Anche perchè potrei leggere cose che aggraverebbero la mia ulcera o potrebbero provocarmi un versamento di bile!

La nostra maggioranza politica, eletta democraticamente dai cittadini, non ha altrettanto senso democratico quando qualcuno le dice "No, questo non si fa" oppure "No, questo non è così, guarda che stai sbagliando". La nostra maggioranza si comporta come un bambino viziato che accetta solo dei sì.
Quello che purtroppo mi aspetto di leggere e di ascoltare dalle notizie di oggi, sono le solite immarcescibili scuse e giustificazioni da parte loro… posso anche provare a citarle:
1 – la Costituzione Italiana è obsoleta, la dobbiamo cambiare e riformare (leggi "farla a nostra misura e non a misura dei cittadini")
2 – la sentenza della Consulta è un atto politico per destabilizzare il governo Berlusconi e la maggioranza
3 – tutti i giudici, quindi compresi quelli della Consulta, sono dei comunisti che approvano e portano avanti un disegno di complotto comunista contro Silvio Berlusconi

Se le ho azzeccate tutte vi giuro che non sono veggente… è il risultato di quello che ho detto prima: chiunque si metta contro Berlusconi e la sua maggioranza è giudicato comunista!
Sinceramente questa affermazione è di una banalità senza fine e rivela la pochezza del cervello di chi ci governa.

Eppure ci sarebbe veramente di che meravigliarsi dalle contraddizioni che quest’uomo riesce a creare: ormai i comunisti sono estinti, nemmeno più in Russia li possiamo trovare, nemmeno l’America li usa più come "cattivoni" al cinema, eppure il nostro Silvio usa termini che sarebbero stati appropriati in piena epoca maccartista negli USA. Il nostro Silvio vorrebbe purgare l’Italia dai comunisti.

Son cose veramente tristi da vedere e da sentire; il tono della politica in Italia sta toccando livelli ignobili, nessuno che abbia veramente a cuore l’andamento ed il miglioramento del nostro paese.
Eppure lui sta lì… il brutto è che continuerà a starci se la sinistra non tira fuori i coglioni e modifica il tono della dialettica portandola al livello comune, che non vuol dire impoverirla, ma solo farla comprendere meglio a tutti i livelli sociali. Perchè alla massaia media e al pensionato e a tutti coloro che per via della cassa integrazione si trovano a dover far i conti con i problemi comuni di tutti i giorni e di arrivare a fine mese… a loro NON GLIENE FREGA UN CAZZO DEI BEI PAROLONI!!! Loro (e anche io) vorrebbero sentirsi dire senza mezzi termini che cosa il nostro governo pensa di fare per risolvere l’imperante crisi economico-sociale che ci sta lentamente mettendo in ginocchio!!!

CASSANDRA

Direi che è stato facile e anche abbastanza scontato riuscire ad essere come Cassandra, il Partito Democratico mi ha servito la previsione su un piatto di oro platino.

Direi però che sono piuttosto sconcertata dalle dichiarazioni di "continuazione del progetto" fatte da vari esponenti del PD, tra l’altro quasi tutti belli sorridenti e contenti, quasi come se avessero vinto anzichè aver preso la batosta che tutti sappiamo.

MA DI QUALE CAVOLO DI PROGETTO STATE PARLANDO???
State parlando così per dare aria ai denti, state scherzando perchè non sapete cosa dire dopo la sconfitta o state illustrando cripticamente le linee guida ai vostri pochi fedeli elettori rimasti?
No perchè… io non ho capito di cosa state parlando, molti di noi non l’hanno capito, molti se lo stanno ancora chiedendo e non vorrei che nuovamente ve ne usciste con la cavolata che "per fare una sinistra unita bisogna fare una grande assemblea della sinistra e poi decidere".

OK, se volete fatela la vostra assemblea, fatela al più presto, però poi USCITE DA STO CAZZO DI IMMOBILISMO!!! E’ inutile parlare bene e razzolare nel vuoto pneumatico, è deleterio dare addosso ai vostri compagni di coalizione come l’IDV (specie dopo che ha aumentato le sue percentuali di consenso).
Anzi, chiedetevi il perchè! Chiedetevi perchè le persone hanno votato IDV… non sarà perchè nel colorito mondo di Di Pietro ogni tanto vengono presentate proposte, idee, mozioni che vanno a favore della comunità??

Non sarà ugualmente vero che la Lega Nord ha fatto un balzo in avanti anche lei grazie a coloro che non volevano votare Berlusconi e non volevavo votare Franceschini e così hanno fatto pendere l’ago del PDL un pò più verso il verde della Lega? Spiegatemi come mai un partito "lùmbard" ha avuto un universo di consensi a Pantelleria… ci sarà un perchè…

DARIO

Dario… lo sai che non ce la puoi fare questo week end, vero?
Rimarrete al palo perchè avete cavalcato l’onda sbagliata, ma soprattutto NON avete proposto nulla di nuovo, nulla di tangibile, nulla di veramente fattibile che potesse risvegliare dal torpore questi italiani con il cervello candeggiato dagli spot e dai sorrisi berlusconiani.
Non ce la farete a fare il salto, lui riderà e dirà che avete fatto i pettegoli indagando nella sua vita privata e nei suoi inciuci pubblico-privati.
Non è colpa tua al 100% Dario… la cosa che mi da fastidio sono quelli dietro alle tue quinte, quelli che non vogliono prendere la situazione di petto, che aspettano sempre questo benedetto meeting della sinistra, sto parlando di baffino D’Alema… avrebbe potuto aiutarti con la sua lingua che taglia e cuce, invece se n’è rimasto defilato, tu hai fatto quello che potevi e a lui non è arrivato neanche uno schizzetto.
COSI’ NON VA RAGAZZI MIEI, COSI’ NON VA PROPRIO, non è questa la sinistra che può fare qualcosa per riequilibrare le sorti del paese.
DATEVI UNA REGOLATA che è ora!

UOLTER!

UOLTER SVEGLIATI!!!
UOLTER… E’ ORA DI PASSARE DALLE PAROLE AI FATTI!!!

Poi non chiederti perchè Bersani si candida al tuo posto, perchè se non l’hai capito te lo dico io: sei un fanfarone inebriato dalle tue belle parole di uguaglianza, diritti, solidarietà, etc. etc., hai voluto creare un governo ombra che non serve a nulla e nell’ombra siete rimasti; inoltre, per dirla in ferrarese: conti come il due di bastoni quando c’è coppe come briscola… quindi un cazzo!

E’ ora di passare dalle parole ai fatti, è ora di far vedere se hai le palle per fare qualcosa, è ora di smetterla di appoggiarti un pò di qua e un pò di là, è ora che fai tue alcune idee e proposte di Di Pietro che, nonostante il linguaggio colorito e scoordinato, almeno dei progetti sensati ce li ha!
Cerca di precorrere i tempi, non di fare dichiarazioni a posteriori… che dopo sono bravi tutti a parlare e a dire la cosa giusta che gli altri vorrebbero sentire.

E’ ora che prendi una posizione, ma soprattutto… è ORA CHE TI INCAZZI.

Prova, almeno una volta nella vita, ad arrabbiarti sul serio, metti in fila tutte le accuse che hai contro il malgoverno e poi sputale fuori.
Se non sei capace di incazzarti, no problem, te lo dico io come si fa: comincia a vivere una vita da persona SENZA privilegi, mettiti in tasca 1200 € al mese e pagaci il cibo, le bollette e anche il mutuo, ti assicuro che ti troverai in un’altra dimensione. Prova andare a lavorare con i mezzi pubblici o con la TUA di auto non con l’autista… uuuhhh se ti incazzi allora  ;-D! Vedrai vedrai… provare per credere (slogan imbattibile).
Ah, magari prova a fare pure il precario di questi giorni……………………………

E non uscirtene un’altra volta con la storia della QUESTIONE MORALE… per cortesia, non insultare i tuoi elettori, lo sapevi già che avevi delle mele marce nel tuo cesto e ce le hai messe solo perchè ti facevano comodo.

UOLTER DAT NA’ MOSA!!!
che la prox volta mi tocca voltare Gianfrà……….

Grazie On. Fini

Ogni tanto, purtroppo raramente, qualche nostro politico si risveglia dal torpore, qualche neurone fa scintille e così ricorda il compito istituzionale per il quale i cittadini lo hanno eletto alle urne e del quale dovrebbe avere il più alto rispetto, nonchè onore.
Leggo con piacere in questo articolo che l’Onorevole Gianfranco Fini non è sempre figura passiva rispetto al Cavalier Berlusca, infatti ha giustamente mostrato perplessità riguardo l’obbligo del voto di fiducia sul decreto anti-crisi voluto dal governo.

E ciò mi puzza… perchè se nessuno vuole la crisi pare ovvio che tutti avrebbero dovuto essere d’accordo nel votarlo unanimemente questo decreto, invece sono corsi ai ripari prima del tempo, prima che il Parlamento potesse almeno discuterne apertamente, prima che qualcuno obiettasse qualcosa… perchè forse qualcosa da obiettare c’era, come in tutti i provvedimenti presi in fretta ed in furia, cavalcando l’onda di un’emozione (come fu per la degenerata e famigerata Legge Biagi -povero Prof. Biagi là che si rivolta nella tomba per come gli hanno stravolto le cose-) o l’urgenza del momento, ovvero questa nostra fottutissima crisi.

Comunque GRAZIE On. FINI, grazie per essersi ricordato di essere un politico ed in questo frangente un politico "senza colore", ma solo con il senso del dovere.

PRESSAPOCHISMO

Il titolo del post descrive in maniera appropriata queste 2 ultime settimane di lavoro.
Totalmente da ABSOLUTE BEGINNERS! Non si può sempre lavorare così, non riesco a sopportare che il mio responsabile affronti certe cose in maniera raffazzonata. Ma di che cosa parlano quando fanno le trattative tecniche-economiche con i fornitori insieme all’ufficio acquisti? Evidentemente 5 secondi dell’attrezzatura da acquistare e il resto del tempo dei cazzi loro!
Ritornano dall’incontro pavoneggiandosi per aver risparmiato 1500 €, senza accorgersi che così facendo hanno dato il via ad un domino di problemi, inkazzature, gastriti e mal di pancia…

Gli ingegneri hanno studiato più di te, più di un perito, loro sanno, sempre e assolutissimamente sanno, però cincischiano, tirano e mollano, danno una pacca al cerchio e una alla botte, stanno perennemente in equilibrio sulla diplomazia aziendale e non prendono mai un cazzo di decisione, ti sfiniscono a forza di discorsi e quasi quasi ti convincono che tu, in quanto tecnico, non ne capisci come loro.
OK, io non so, non so e non capisco il macro progetto (che di questo sempre riempiono i loro discorsi), però vedo che tu ingegnere se prendi in mano una chiave a brugola non sai neanche da che parte si gira, se accendi un’oscilloscopio per fare una misura ti incanti a guardare le forme d’onda, se sposti degli attrezzi poi non li rimetti più a posto (e se lavorassi in officina meccanica questa incuria ti costerebbe urla nelle orecchie da mattina a sera + meritati calci nel culo).

Allora se tu sai, caro il mio ingegnere, possibile che ancora una volta ti sei fatto infinocchiare risparmiando il valore di una caramella alla menta su una commessa da migliaia di euro???
Ora grazie a te dobbiamo correre ai ripari in 3 persone, mollare altri lavori per seguirti e alla fine farti pure fare bella figura… facciamo gli “spazzini delle tue cazzate”!!!
Caro ingegnere grazie alla mancanza assoluta del tuo senso pratico mi sembra di lavorare al Circo Barnum, solo che vorrei essere il leone, vorrei divorarti in un sol boccone facendo così un favore all’umanità e, nel caso mi uccidessero, almeno morirei a pancia piena!